Tag: EuroPride

Almanacco
21 agosto 1994

21 agosto 1994

Rikki Streicher muore di cancro all’età di 68 anni. Nel 1966 aveva aperto uno storico bar per donne lesbiche e bisessuali a San Francisco, il Maud, che ha continuato a funzionare fino al 1989. ll bar e la sua chiusura nel 1989 sono stati documentati nel film di Poirier Paris, distribuito a livello internazionale. “Last Call at Maud’s”.
E’ stato leader del movimento LGBT di San Francisco, co-fondatore dei Gay Games internazionali e titolare di un altro bar disco a tema, l’Amelia (aperto fino al 1991). “Gli sport sono il grande equalizzatore sociale”, ha detto. “Forse è l’unica volta che non importa chi sei ma come stai giocando”.
Poiché le donne non erano permesse di essere impiegate come bariste a San Francisco fino al 1971, Streicher doveva inventarsi stratagemmi per ingaggiare personale di sesso maschile. Il bar è diventato rapidamente un luogo di ritrovo popolare per le lesbiche di San Francisco e le donne bisessuali.  Una frequentatrice importante del Maud è stata la cantante statunitense Janis Joplin.
Il Maud è rimasto aperto per venticinque anni, diventando in quel momento il più grande ritrovo per la comunità lesbica non solo di San Francisco. 
Streicher ha sempre svolto un ruolo attivo nella Società per i diritti individuali, un’organizzazione Lgbt creata a San Francisco nel 1964, per promuovere che uguali diritti, l’empowerment politico e la creazione di comunità attraverso i fundraisers, promuovendo attività culturali e ricreative. Ma, soprattutto, i suoi locali erano punti di ritrovo per avere protezione e la possibilità di relazionarsi senza timore di discriminazioni o giudizi.
Dopo la sua morte, il sindaco di San Francisco abbassò le bandiere della città a mezz’asta in segno di lutto per onorare la memoria di un grande personaggio che aveva speso la sua vita per l’uguaglianza dei diritti contro ogni discriminazione da orientamento sessuale.