La storia di Mimmo e Alberto

Sono nati entrambi il 29 gennaio, sono entrambi dell’acquario e il 29 ottobre del 2016 si sono uniti civilmente.

La storia di Mimmo e Alberto

Sono nati entrambi il 29 gennaio sono entrambi del segno dell’acquario e il 29 ottobre del 2016 si sono uniti civilmente, realizzando una grande festa con un mega buffet. Inizialmente doveva essere per pochi ospiti, ma alla fine, diventa una cerimonia con ben 125 invitati.

Mimmo ha 48 anni e Alberto 45. Mimmo è un sarto e stilista e crea le sue opere in una associazione chiamata LungoTavolo45 in cui realizza anche un punto vendita. Alberto è impiegato in una multinazionale.

Al lavoro tutti sanno che sono una coppia e non hanno mai avuto problemi. Si sono conosciuti 14 anni fa in un locale gay. È stato un colpo di fulmine! Uscivano entrambi da due relazioni complicate, iniziano a frequentarsi senza impegno, ma presto il rapporto cresce e diventa serio.

La famiglia di Mimmo ha sempre sospettato che fosse gay e l’anno accettato fin da subito, sia lui che il compagno. Alberto, invece, ha sempre avuto rapporti difficili. Lo dice quando ha 16 anni ma la famiglia è molto cattolica, ci sono sempre state situazioni pesanti e conflittuali e all’età di 35 anni, decide di chiudere i rapporti con loro.

Non hanno mai vissuto episodi gravi di discriminazione, ma talvolta in ospedale, quando Alberto doveva stare vicino a Mimmo per problemi di salute, la loro unione non era ben vista. Per fortuna, la sensibilità dei medici è sempre stata benevola, andando incontro alle loro esigenze. Ora che sono sposati, Alberto rivendica il fatto di essere il marito di Mimmo e spiazza chi eventualmente lo contesta:  “Lo dice la legge e nessuno obbietta!

Alberto ascolta la musica pop e adora la cantante Madonna e Kate Perry. Mimmo, invece, preferisce la musica rock anni ’70 e ’80 e gli piacciono i The Clash. Come coppia sono molto complici: adorano andare al cinema e lo fanno spesso, anche due volte a settimana. Insieme vanno alle mostre, ai concerti e cucinano, realizzando fantastiche torte salate, paste e dolci. Non hanno paura di mostrarsi in giro, si tengono per mano, ed è capitato anche che qualcuno li fermasse per fargli i complimenti dicendogli: “Vi ammiro, avete coraggio!”