Al film francese Marvin il Queer Lion 2017

L’11° edizione del premio queer assegnato all’opera della regista Anne Fontaine che racconta la crescita di un giovane artista nella Francia rurale

Al film francese Marvin il Queer Lion 2017

di Vincenzo Patanè

L’11ª edizione del Queer Lion – premio collaterale della 74ª Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica – ha visto 7 opere LGBT concorrere per l’assegnazione del premio per il “Miglior Film con Tematiche Omosessuali & Queer Culture”: gli italiani Una famiglia (Sebastiano Riso) e Il contagio (Matteo Botrugno e Daniele Coluccini), i francesi Marvin (Anne Fontaine) e Les garçons sauvages (Bertrand Mandico), il danese Team Hurricane (Annika Berg), il libanese Martyr (Mazen Khaled) e il documentario polacco The Prince and the Dybbuk (Elwira Niewiera e Piotr Rosołowski).

La giuria – composta da Brian Robinson, Adriano Virone, Rich Cline, Daniel N. Casagrande e Marco Busato – ha assegnato il Queer Lion 2017 a Marvin, diretto dalla regista franco-lussemburghese Anne Fontaine, con la seguente motivazione: “Marvin è un adattamento sensibile ed ispirato del romanzo autobiografico di Édouard Louis Il caso Eddy Bellegueule, che racconta la crescita ed il difficile coming out di un giovane gay in un villaggio rurale dei Vosgi. La pellicola diretta da Anne Fontaine tratteggia il percorso di questo ragazzo, da adolescente bullizzato a scuola e vessato a casa ad artista sicuro di sé ed in grado di trasformare la propria storia in un’esperienza artistica catartica ed ispirata. Sia il giovanissimo Jules Porier che Finnegan Oldfield forniscono un’interpretazione eccellente di Marvin in momenti differenti della sua vita, in un film che è tanto toccante quanto avvincente.” (Brian Robinson, presidente di giuria)

La cerimonia di premiazione si è svolta venerdì 8 settembre alle ore 18.00, presso la Villa degli Autori, sede delle Giornate degli Autori, al lido di Venezia.

Sito: www.queerlion.it, Facebook: QueerLion, Twitter: QueerLionAward, Youtube: QueerLion.