Sky Italia: “Uguaglianza e il rispetto della diversità contro ogni forma di odio e di intolleranza”

Oggi la rete trasmette sui propri canali una serie di programmi mirati a sensibilizzare il pubblico sui temi dell’omofobia e della discriminazione

Sky Italia: “Uguaglianza e il rispetto della diversità contro ogni forma di odio e di intolleranza”

In occasione della Giornata Internazionale contro l’omofobia, la bifobia e la transfobia celebrata in oltre 130 paesi del mondo, oggi Sky Italia offre sui propri canali Sky Sport, Sky Cinema e Sky Tg24 programmi e contenuti speciali con l’obiettivo di sensibilizzare il pubblico sui temi dell’omofobia e della discriminazione.

Un’iniziativa a cui Sky ha deciso di dare il proprio contributo perché consapevole dell’impatto sociale che una tv può avere sulla società in cui opera. Da sempre Sky, infatti, è impegnata a proporre contenuti che non siano solo capaci di intrattenere o emozionare, ma anche di promuovere riflessioni e valori quali l’uguaglianza e il rispetto della diversità, contro ogni forma di odio e di intolleranza.

Sky Sport partecipa alla giornata con la prima visione in Italia di un film che prova a scardinare uno dei tabù più diffusi nell’universo calcistico: l’omosessualità. Wonderkid, in onda alle 23 su Sky Sport Mix HD (canale 106), è il film del giovane videomaker londinese Rhys Chapman, che racconta la piaga dell’omofobia nello sport attraverso la storia di un giovane calciatore omosessuale. La dimostrazione di quanto i pregiudizi possano influire inutilmente nella vita di un professionista di talento. La trama del film e l’intero tema dell’omofobia vengono affrontati anche su Sky Sport 24 HD (canale 200) con Alessia Tarquinio nella finestra d’approfondimento dedicata prevista dalle 17.

“Noi di Sky Sport partecipiamo alla giornata con la prima visione in Italia di un film che prova a scardinare uno dei tabù più diffusi nell’universo calcistico: l’omosessualità. Un corto che ha come protagonista un ragazzo, un giovane talento del calcio inglese, che riesce a realizzare il suo sogno: giocare in Premier League. Giocare per la nazionale inglese.  Wonderkid , dovrebbe sentirsi sul tetto del mondo. Non è cosi. Perché ogni giorno si confronta con un clima ostile: al campo di allenamento, con i compagni di squadra che lo scherniscono, il mondo dei social che non perde occasione per fare allusioni su di lui. Ma, soprattutto, Wonderkid, deve fare i conti con un conflitto interiore, che gli impedisce di esprimere la sua natura. Assiste ogni giorno alla lotta tra la sua testa e il suo cuore, fino a quando decide che deve solo essere se stesso”.

Programmazione speciale anche su Sky Cinema Hits HD (canale 304) che dedica al tema l’intera serata: si inizia alle 21.15 con il film Un bacio di Ivan Cotroneo, che racconta la storia di amicizia fra tre ragazzi emarginati e vittime di bullismo all’interno della scuola. A seguire, dalle 23.00, il corto Wonderkid. Chiude la serata, alle ore 23.40, The Normal Heart tratto da una pièce di Larry Kramer, con Mark Ruffalo e Julia Roberts protagonisti, che racconta con grande intensità e sensibilità, la battaglia contro il virus dell’HIV, portata avanti dalla comunità omossessuale americana negli anni 80. L’intera programmazione viene riproposta sul canale giovedì 18 maggio, a partire dalle ore 10.30.

Anche Sky TG24 HD (canale 100 e 500 di Sky e canale 50 del digitale terrestre) propone un approfondimento sul tema all’interno del programma Dentro i fatti, con le tue domande, in onda dalle 10, con ospiti Dario Accolla, blogger, scrittore e attivista per i diritti delle persone Lgbti, e Filippo Maria Battaglia autore del libro Ho molti amici gay. La crociata omofoba della politica italiana. E all’interno di “Sky TG24 Pomeriggio”, in onda dalle 15, con ospiti Nicola Ferrigni, direttore dell’Osservatorio Generazione Proteo, e Nicla Vassallo, responsabile cultura dell’Associazione no profit “Ama nutri cresci”. In campo anche il sito Skytg24.it, con un focus sul disegno di legge sull’omofobia e le norme sulla stepchild adoption (l’adozione del figlio del partner), infografiche e mappe sulla discriminazione e l’omofobia a livello internazionale.

Tra gli ospiti della trasmissione anche il presidente del Circolo Anddos GayNet Roma, Rosario, Coco, collaboratore di PRIDE Online, impegnato in campagne di informazione sulle infezioni sessualmente trasmissibili e nel contrasto alle discriminazioni da orientamento sessuale. “Anddos-Gaynet Roma è un’associazione di promozione sociale – spiega Rosario Coco – che opera per superare i  pregiudizi presenti nel linguaggio dei media e nel senso comune, con l’obiettivo di favorire la libera espressione della persona, nella pienezza del suo orientamento sessuale e della sua identità di genere. Realizziamo corsi di formazione per gli operatori e le operatrici dell’informazione, attraverso un protocollo d’intesa con l’Ordine dei Giornalisti del Lazio, e organizziamo interventi nelle scuole per promuovere l’inclusione delle persone di ogni orientamento sessuale e identità di genere e per contrastare ogni forma di omo-transfobiasessismo”.

I Paesi dove l’omosessualità è ancora oggi un reato. MAPPA

Africa, Asia, ma anche Sud America e Oceania: sono oltre 70 gli Stati che puniscono l’orientamento sessuale con arresti, lunghe detenzioni e in alcuni casi con la pena capitale.

FONTE: ILGA – International lesbian, gay, bisexual, trans and intersex association