Roma, a Palazzo Doria Pamphilj la campagna soci 2017 Anlaids Lazio

Le voci del Roma Rainbow Choir a sostegno della ricerca nella Galleria d’arte antica nel cuore della capitale. Il presidente della onlus: «Ogni anno in Italia si registrano circa 4000 nuove diagnosi di infezioni da Hiv»

Foto: Laura Testa

Foto: Laura Testa

Imprenditori, scienziati, artisti, blasonati tra le centinaia di ospiti accorsi per sostenere la campagna di prevenzione e la ricerca contro l’Hiv. Il tradizionale incontro dei soci Anlaids Lazio, edizione 2017, si è tenuto come ogni anno a Palazzo Doria Pamphilj, messo a disposizione del principe Jonathan Doria Pamphilj, che ha dato il benvenuto assieme al presidente dell’associazione Massimo Ghenzer e al vicepresidente Pasquale Narciso.

Foto: Laura Testa

Scambio di saluti tra gli ospiti – tutti rigorosamente con il nastrino rosso, simbolo della lotta contro la malattia – durante l’elegante cocktail allestito nella sala Verde. Poi tutti nella grande sala Aldobrandini per assistere al concerto dei cantanti del Roma Rainbow Choir, che hanno eseguito un variegato programma musicale con brani classici di Bach, Monteverdi alternati a colonne sonore di film e cartoon.

«Ogni anno in Italia si registrano circa 4000 nuove diagnosi di infezioni da Hiv – ha spiegato il presidente della onlus –. Una nuova infezione ogni due ore. L’Aids non è ancora sconfitta e l’impegno di Anlaids Lazio è raddoppiato. È importante fare il test. Oggi è più semplice grazie al test salivare rapido, che viene offerto agli utenti il secondo e il quarto giovedì di ogni mese a Roma nella sede di Via Giovanni Giolitti 42».

Anlaids (Associazione nazionale per la lotta contro l’Aids) è sorta nel 1985. Promuove studi e ricerche sull’Aids attraverso bandi per borse di studio, dottorati di ricerca e premi scientifici; svolge campagne di prevenzione e di educazione alla salute con la pubblicazione e la diffusione di materiale informativo e attraverso conferenze, dibattiti ed interventi mirati sia nelle scuole sia in luoghi di aggregazione giovanile.

L’Anlaids organizza corsi di formazione e di aggiornamento per gli operatori sociosanitari e per i volontari. Sostiene l’attivazione e le attività di case-alloggio per persone con Aids. Collabora con il Servizio sanitario nazionale, l’Istituto superiore di sanità, le università, gli istituti di ricerca, enti e associazioni di volontariato attraverso progetti e interventi mirati.

Dal 1986 organizza annualmente il convegno “Aids e sindromi correlate” sugli aspetti clinici, etici e sociali. Attiva servizi informativi, di counseling telefonico, di assistenza e consulenza psicologica, legale, sociale e medica. L’Anlaids persegue le finalità statutarie mediante le quote versate dai propri soci, i contributi offerti liberamente da cittadini, i fondi raccolti attraverso le sottoscrizioni a campagne pubbliche.